Lo scopo del lavoro di tesi nato nel nostro laboratorio insieme alla studentessa Matilde è stato quello di mettere a punto una formulazione topica in gel lenitiva particolarmente indicata per pelli sensibili.

La problematica della pelle sensibile è estremamente diffusa a livello globale ed è una condizione frequentemente sottovalutata. Le stime ci dicono che il 50% delle donne e il 40% degli uomini ne sia affetto.

Ancora non esiste una definizione specifica del termine “pelle sensibile”, ma possiamo descriverla come una pelle fragile e maggiormente predisposta a reagire ad agenti fisici o chimici irritanti, che al contrario, non provocherebbero alcuna irritazione sulla cute di altri soggetti. Costituisce un fenomeno molto soggettivo e chi ne è affetto riporta delle percezioni sensoriali negative come bruciore, prurito, formicolii, tensione e talvolta anche dolore.

La tesi verrà discussa Martedì prossimo, dopo la discussione pubblicheremo la tesi completa.


Supportiamo da molti anni studenti universitari nella stesura di tesi sperimentali di carattere cosmetico in collaborazione con l’amico prof. Marco Andreassi, docente dell’università di Siena.

Le tesi servono anche per completare  gli studi sui nostri ingredienti cosmetici ricavati utilizzando estratti di piante delle nostre colline. Riteniamo il nostro sforzo notevole ma abbiamo la visione e la speranza di creare un brand di cosmesi naturale di nicchia internazionale.

Puoi seguire le tesi seguendo il nostro sito della farmacia che usiamo come un diario del nostro lavoro


Lo scopo del  lavoro di tesi della dottoressa Martina, nata nel nostro laboratorio, è stato quello di mettere a punto una formulazione topica lenitiva particolarmente indicata per pelli sensibili.
La problematica della pelle sensibile è estremamente diffusa a livello globale ed è una condizione frequentemente sottovalutata. Le stime ci dicono che il 50% delle donne e il 40% degli uomini ne sia affetto.
Ancora non esiste una definizione specifica del termine “pelle sensibile”, ma possiamo
descriverla come una pelle fragile e maggiormente predisposta a reagire ad agenti fisici o chimici
irritanti, che al contrario, non provocherebbero alcuna irritazione sulla cute di altri soggetti.
Costituisce un fenomeno molto soggettivo e chi ne è affetto riporta delle percezioni sensoriali
negative come bruciore, prurito, formicolii, tensione e talvolta anche dolore.

 

Puoi leggere la tesi che ha ottemuto il massimo dei voti

Martina Favilli Tesi definitiva


La rosa è un genere della famiglia delle Rosacee che comprende circa 150 specie. Sono originarie dell’Europa e dell’Asia. 

Per quanto riguarda la classificazione, tra le “rose botaniche“, le specie più note che crescono spontanee sono la rosa gallica e canina; tra le “rose antiche“: le specie più comuni sono rosa gallica, centifolia, damascena. 

Preparazioni a scopo cosmetico o terapeutico a base di Rosa sono note fin dall’antichità. Citazioni non mancano da parte di Plinio (Nat. Hist. 21.14), Celsio (Gell. 14.6; Cels. De medicina 8.3.), Orazio (Carmina 1.5.1 e 2.11.14), Ovidio nei Medicamina faciei femineae, riporta la ricetta a base di Rosa come schiarente della cute.

I suoi petali, ricchi di vitamine e acidi grassi, possono contribuire a mantenere la pelle elastica, tonica e giovane e a rallentare la formazione delle rughe. Alla rosa vengono riconosciute innumerevoli virtù, racchiuse nei suoi oli essenziali, che ne fanno uno degli estratti più utilizzati nei prodotti di cosmesi.

Consapevoli di ciò abbiamo formulato una nuova linea cosmetica alle rose del Chianti con assoluta di rosa coltivata nelle nostre bellissime colline. La mousse detergente per il volto, la crema e il siero assoluto sono già presenti nei nostri scaffali.


Navigando siu internet abbiamo trovato un interessante articolo che riproduciamo per confermare la nostra idea di formulare con olio di oliva del territorio.

“L’olio d’oliva è stato inoltre in grado di invertire l’aumento indotto da alti livelli di epinefrina della chinasi legata al segnale extracellulare 1/2 (ERK 1/2), della fosforilazione di c-JUN (un componente principale del fattore di trascrizione AP-1) e dell’espressione della matrice proteica metalloproteinasi -2 (MMP-2).
L’olio d’oliva attenua in questo modo i segni dell’invecchiamento indotti dallo stress (derma più sottile e perdita di fibre di collagene) nella pelle umana ex vivo riducendo l’espressione di MMP-2, la produzione di ROS e la fosforilazione di ERK 1/2 e c-JUN.”

Olive oil inhibits ageing signs induced by chronic stress in ex vivo human skin via inhibition of extracellular‐signal‐related kinase 1/2 and c‐JUN pathways
Romana‐Souza B., Monte‐Alto‐Costa A.
Rio de Janeiro State University, Department of Histology and Embryology, Tissue Repair Laboratory, Rio de Janeiro, Brazil
Int J Cosmet Sci, Vol(41), issue 2, 2019, pp 156-163
https://doi.org/10.1111/ics.12520
Keywords: pelle umana ex vivo, olio d’oliva, stress psicologico, fisiologia della pelle, struttura della pelle, cosmetici

 


Viaggio spesso con i miei pensieri, terre lontante, carovane di suoni. La fragranza per ambienti “IN VIAGGIO” vuole ripercorrere gli odori tipici che si respirano nei mercati di spezie nella piazza di   Djemaa el Fna a Marrakech, un vero e proprio teatro a cielo aperto dove si esibiscono cantastorie, incantatori di serpenti, cartomanti, disegnatori di henné, mangiatori di fuoco, scimmie e artisti di strada

 IN VIAGGIO è la nostra nuova fragranza per ambienti dove eleganti note di tabacco si miscelano a note di spezie rare. Il prodotto frutto di una collaborazione con un famoso ed esperto collega si affianca alle nostre classiche referenze. Puoi acquistare la fragranza nella nostra farmacia nel Chianti o nel nostro negozio virtuale http://ilsignoredicampagna.it/ 

 

 

 


Stiamo aiutando tre studenti universitari dell’ateneo senese nella compilazione di tesi sperimentali per il corso di laurea in farmacia. Formuleremo con loro cosmetici per soggetti con pelle sensibile. I risultati sono molto incoraggianti.

Siamo in attesa del risultato del patch test per pelle sensibile che pubblicheremo nel sito.


Siamo una delle più piccole farmacie della regione situata in un borgo delle colline del Chianti aretino, paesaggi meravigliosi ma scarsamente popolati.

Essere piccoli è stato per noi una sfida continua, una sfida per la sopravvivenza economica, non ci siamo mai omologati con le farmacie tradizionali ma abbiamo cercato sempre di differenziarci cercando di offrire un profilo culturale elevato e una grande serietà professionale.

Per tale motivo abbiamo aperto nel 2003 un  laboratorio cosmetico all’interno di tre piani di un  vecchio edificio e un moderno laboratorio galenico attiguo alla farmacia nel 2022.

Puoi leggere la nostra storia sfogliando la  brochure di presentazione che abbiamo fatto in doppia lingua.

 

Depliant Fascicolo 2023


Prepariamo i nostri cosmetici con la stessa cura che dedichiamo ai nostri galenici prodotti in farmacia. 

Le caratteristiche tecniche del laboratorio sono quelle della scuola di specializzazione dell’università di Siena dove abbiamo appreso l’arte cosmetica e mosso i primi passi in questo affascinante lavoro.

I lotti di produzione che vanno da 1 kg a 7 kg sono analizzati sia internamente tramite terreni di cultura easy cult, sia esternamente da aziende prestigiose. L’acqua utilizzata è di grado farmaceutico, sterile per i sieri di bellezza.

L’operatore che produce, solitamente il titolare dell’azienda, è munito di camice monouso e sanifica le proprie mani con gel alcolico di lavanda. Applichiamo al laboratorio le buone pratiche di produzione del laboratorio galenico e le GMP descritte dalla nostra maestra, la direttrice della scuola di specializzazione in scienze cosmetiche prof. Cecilia Anselmi.

 

puoi scaricare le nostre ultime analisi

 

010 – 24-11-2023011 – 24-11-2023013 – 24-11-2023014 – 24-11-2023015 – 24-11-2023016 – 24-11-2023