In un momento di vita buio  un lampo di luce illumina la mia strada. Il lavoro legato alla tesi della dottoressa Furi è stato pubblicato nel JOURNAL OF INVESTIGATIVE DERMATOLOGY.  Per noi è veramente un grande risultato e un grande onore. Ringrazio l’amico professor Marco Andreassi per la possibilità ricevuta, il professor Travagli, i dottori Furi, Zanardi, Brizzi, la gentile Francesca Mencagli che ha prodotto e donato l’olio di girasole bio.

Credo che nei piccoli posti, pur con mezzi limitati, si possano fare grandi cose se siamo spinti dalla passione. Oggi è una giornata piena di sole

 

pubblicazione  


Abbiamo deciso di valutare in vitro il potere antiossidante del nostro attivo UVIOX FARMACIA SOLDANI inserendolo in una formula molto apprezzata: POLIFENOLI DI UVA E OLIVE, SIERO DI BELLEZZA. I risultati come potrete vedere scaricando il pdf sono molto incoraggianti. Analisi potere antiossidante cosmetico Farmacia Soldani

La valutazione del potere antiossidante delle formulazioni prese in esame è stato eseguito utilizzando il metodo del DPPH. I campioni, opportunamente diluiti, vengono posti a contatto con il radicale libero 1, 1-diphenyl-2-picryl-hydrazil disciolto in metanolo. Viene quindi monitorata la capacità del campione di neutralizzarlo, grazie ad una variazione di colore, per via spettrofotometrica, rispetto a un campione di controllo. La cinetica di abbattimento della specie radicalica permette il calcolo del potere antiossidante che viene espresso in Trolox (un analogo solubile della vitamina E) equivalenti.


Le creme antipollution sono da anni pubblicizzate come capaci di proteggere la nostra pelle dall’aggressione degli agenti inquinanti.

 

Cosa sono?

L’inquinamento atmosferico  è nocivo non solo alla salute, ma anche alla pelle. Il particolato atmosferico è considerato per le ridotte dimensioni l’inquinante più pericolose poiché ha la capacità di infiltrarsi fra le cellule della nostra pelle. E’  una delle principali cause dell’alterazione della barriera cutanea, che porta a invecchiare più precocemente causando ipersensibilizzazione e aumento della disidratazione trans-epidermica. Inoltre se poi a tutto ciò si unisce l’azione nociva dei raggi solari, gli effetti si possono moltiplicare. Negli ultimi anni si è notato un aumento delle malattie della pelle legate all’inquinamento come dermatiti irritative.

Come rimedio consigliamo in primis un adeguato stile di vita  e l’utilizzo di prodotti cosmetici, che agiscano da scudo contro polveri e raggi UV e che aiutino a rimuovere il più possibile gli agenti nocivi. Occorre potenziare l’effetto barriera dell’epidermide perché, se quest’ultima non è integra, consente un più facile accesso e accumulo alle particelle. Ecco allora la necessità di utilizzare creme e sieri in grado di proteggere le cellule superficiali, questi cosmetici contengono miscele di ceramidi, colesterolo e acidi grassi in opportuna dose e miscelazione.

Consigliati i cosmetici colmi di antiossidanti come i polifenoli in grado di contrastare i radicali liberi (ROS). Detossinare dal punto di vista cosmetico presuppone dunque il concetto di allontanare le impurità per ottenere una pelle purificata. Per il benessere e la bellezza della pelle è indispensabile evitare l’accumulo di queste sostanze.

L’epidermide bisognosa di un’azione detossinante appare visibilmente grigiastra, spenta, ispessita, facilmente soggetta a rossori e, in alcuni casi, lucida ed oleosa. L’azione detossinante è fondamentale soprattutto in condizioni di forte inquinamento ambientale e in città e dovrebbe cominciare con una corretta detersione e l’applicazione di un trattamento detox specifico in grado di purificare la pelle.

Da qui l’importanza del primo gesto: una buona detergenza è indispensabile come primo passo verso una pelle in buono stato di salute. Latte detergente, gel, tonico, acqua micellare meglio se potenziati da sostanze anti-ossidanti e riequilibranti. Quindi riassumendo creme con antiossidanti, riparatori di barriera, filtri UV. Alla sera una buona detergenza con latte detergente o acqua micellare, una volta alla settimana uno scrub di pulizia.

http://ceceditore.com


Mentre rimettevo il mio studio  ho rincontrato libri che avevo dimenticato, uno di questi è ” L’Ossicrizio” , autore la leggenda della cosmesi italiana, il professor Gianni Proserpio.
Per chi non lo sapesse l’ossicrizio, come la teriaca,  era una miscela di droghe officinali usata nel ‘600 per la cura di molti mali.
Il libro  racconta storie di piante, leggende, virtù, curiosità, piccoli miracoli,  benefici di 966 piante. Il libro non ha carattere scientifico ma è decisamente piacevole. Buona lettura


La Festa della Repubblica italiana si festeggia, come ogni anno, il 2 giugno e ricorda il referendum con cui gli italiani furono chiamati a votare nel 1946 per scegliere la forma di governo dell’Italia dopo la fine del periodo fascista: Repubblica o Monarchia. L’Italia era appena uscita dalla Seconda guerra mondiale e il voto si svolse tra le macerie dei bombardamenti alleati e quelle delle demolizioni dei nazisti in ritirata, con centinaia di migliaia di italiani ancora sparsi per i campi di prigionia in tutto il mondo, intere province sotto governo militare straniero e un clima che sembrava vicino a quello di una guerra civile. Oggi dopo mesi di paure e morti per la pandemia siamo pronti a ripartire con nuove speranze e sogni. Fieri di essere italiani, uniti nella ricostruzione sociale ed economica della nazione colpita da questo piccolo virus. I farmacisti come noi ci sono sempre stati, e saranno sempre in mezzo alla popolazione per offrire il loro piccolo aiuto. Siamo pronti. Buona festa della Repubblica.



L’Organizzazione Mondiale della Sanità annunciava in data 11 Marzo 2020 che la COVID-19 (Coronavirus desease-2019), la malattia respiratoria causata dal virus SARS-CoV-2, aveva raggiunto il livello di pandemia. Il primo caso è stato segnalato nella città di Wuhan, in Cina, nel dicembre del 2019. COVID-19 si è presto diffusa raggiungendo l’Italia, prima a Roma, con il caso dei due turisti provenienti dalla Cina positivi per il virus SARS-CoV-2, in seguito, con il primo focolaio in Lombardia rilevato il 21 febbraio.Il Ministero della Salute italiano ha pubblicato delle raccomandazioni per contenere il contagio da Coronavirus. Fra le prime raccomandazione: “lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o usare un gel a base alcolica”. Pratici ed efficaci, i gel igienizzanti rappresentano l’alternativa ideale per detergere le mani quando non si possono lavare con acqua e sapone. Molte situazioni quotidiane ci vedono compiere azioni involontarie che espongono le mani – una delle parti più socialmente comunicative del nostro corpo – al contatto con agenti atmosferici, superfici o semplici strette di mano, che favoriscono  possibili infezioni. Per questo è importante proteggersi dalle contaminazioni lavando spesso le mani, e quando non è possibile, è utile usare i gel igienizzanti. I gel igienizzanti sono soluzioni a base di derivati alcolici che applicate sulle mani detergono senza la necessità di usare acqua per risciacquarsele e asciugarsi. Generalmente, un buon igienizzante contiene al primo posto negli ingredienti l’alcol etilico  in una percentuale che va dal 60-80%, capace di evaporare velocemente a contatto con l’aria neutralizzando batteri e alcuni virus dalla superficie delle mani.

Caratteristiche principali:

Uccide velocemente i microbi quando l’acqua non è disponibile.Maggiore comodità per il consumatore poiché evapora rapidamente all’applicazione senza necessità di risciacquo o asciugatura delle mani.

ATTIVITA’ ANTIMICROBICA dovuta alla capacità dell’alcool di denaturare le proteine.

Massima attività con alcool dal 60% a 80%, maggiori risultano meno efficaci poiché le proteine non si denaturano facilmente in assenza di acqua.

L’alcool ha un’AZIONE GERMICIDA RAPIDA, ma senza attività persistente (residua)

Quando è utile usare gel igienizzanti mani?

I gel igienizzanti senza risciacquo possono rivelarsi utili in svariate occasioni:

fuori casa, durante un’escursione, se si mangia qualcosa in strada o dopo aver toccato prodotti in un negozio;

in viaggio, ogni volta che si prendono mezzi di trasporto pubblici come aerei, treni, metropolitana o autobus;

dopo aver utilizzato la toilette,  buttato la spazzatura o toccato le scarpe;

ogni volta che si soffia il naso, si tossisce o starnutisce;

prima di curare una ferita, prendere una medicina e dopo aver toccare un malato.

Come applicare correttamente i gel igienizzanti

Le manovre corrette per igienizzare le mani richiamano per grandi linee il lavaggio col sapone: va applicata una piccola noce di gel sul palmo e massaggiando una mano contro l’altra distribuire dal dorso fino al polso, tra le dita e spazi interdigitali, e unghie. Bisognerà sfregare fino a completa asciugatura del prodotto per ottenere in pochi secondi la rimozione del 99,9% dei batteri e virus dalla superficie delle mani. Per una omogenea detersione è consigliato togliere anelli e bracciali.Il gel igienizzante non richiede il risciacquo, anzi, lavarsi le mani dopo aver applicato il gel ne annulla l’efficacia, così come spalmarvi della crema subito dopo.

Spero che queste notizie possano essere d’aiuto. Presto  tutto ciò PASSERA’.

fonte:http://www.biochim.it/assets/site/media/allegati/clean-your-hands-formulare-gel-igienizzanti.pdf

https://www.paginemediche.it/benessere/bellezza-e-salute/gel-igienizzante-per-le-mani-cosa-c-e-da-sapere


In questo periodo di forti paure sociali che hanno colpito anche i piccoli centri della nostra regione abbiamo deciso di formulare e preparare un gel alcolico per le mani ricco di essenze di Lavanda biologica coltivata nel Chianti per venire incontro a coloro che desideravano pulire accuratamente le mani.

La coltivazione e l’utilizzo della lavanda ha origini molto lontane, che ci riportano fino agli antichi Romani. La derivazione etimologica del nome stesso  ricorda l’uso che i Romani facevano di questa pianta: la usavano per profumare l’acqua dei bagni e come detergente. Il gel per le mani che abbiamo formulato è un cosmetico in cui le essenze di Lavanda biologica sono miscelate ad ALCOOL bio, gel di aloe e acido ialuronico utili a pulire e profumare le mani.

Consigli d’uso: applicare il gel tramite erogatore quando desiderate profumare e pulire le vostre mani. Il gel contiene alcool ad alta concentrazione per cui  evitate il contatto con il volto. Prodotto infiammabile, prestare attenzione e non conservare vicino a fonti di calore.

Formula secondo INCI

INGREDIENTI: ALCOHOL, AQUA, ALOE BARBADENSIS LEAF JUICE, GLYCERIN, HYDROXYETHYLCELLULOSE, SODIUM HYALURONATE, LAVANDULA HYBRIDA OIL, LINALOOL, POTASSIUM SORBATE, SODIUM BENZOATE


Andrà tutto bene. State a casa. Saremo migliori di prima, apprezzeremo le piccole grandi cose che prima erano scontate. Il profumo di una rosa, una passeggiata fra i vigneti, la condivisione di un buon vino, una partita a tennis. Andrà tutto bene, me lo ripeto continuamente. In questo momento il laboratorio del signore di campagna è chiuso dopo una  produzione continua di gel e lozioni  cosmetiche ad alto titolo alcolico per pulire accuratamente le mani degli amici della farmacia.

Un immenso abbraccio ai medici e infermieri degli ospedali, a tutti i farmacisti come noi che continuano senza nessuna armatura a parlare con i clienti e amici.

Andrà tutto bene.


Vigna latte è un detergente preparato utilizzando olio di oliva bio ed estratti di vite. La texture leggera e il profumo inebriante rendono il cosmetico decisamente unico. Il cosmetico si affianca all’acqua micellare “foglie di vite rossa” pensata per le persone che hanno poco tempo ed esigono una detergenza veloce. Questa è la nostra formula INCI di derivazione naturale.

INGREDIENTI: AQUA, CAPRYLIC/CAPRIC GLYCERIDES, CETEARYL ALCOHOL, GLYCERYL STEARATE, OLEA EUROPAEA FRUIT OIL, POTASSIUM PALMITOYL HYDROLYZED WHEAT PROTEIN, BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER, CETEARYL GLUCOSIDE, ALMOND/BORAGE/LINSEED/OLIVE ACIDS/GLYCERIDES, VITIS VINIFERA LEAF EXTRACT, GLYCERIN, PARFUM, BENZOIC ACID, XANTHAN GUM, SUNFLOWER SEED OIL GLYCERIDES, LECITHIN, CAPRYLOYL GLYCINE, BENZYL ALCOHOL, PHENOXYETHANOL, POTASSIUM LAUROYL WHEAT AMINO ACIDS, TOCOPHEROL, ASCORBYL PALMITATE, CITRIC ACID, SODIUM BENZOATE, POTASSIUM SORBATE

Vigna latte è un detergente per il volto semplice e gradevole dove  lo scheletro formulativo è  formato da tre emulsionanti di derivazione naturale da grano, zucchero e girasole. Vigna latte è cremoso e nasce per le pelli più esigenti. Pulisce con infinita delicatezza, rispettando il pH della pelle e ha un azione rinfrescante ed emolliente grazie all’estratto da foglie di vite e all’ olio di oliva. La formula è testata dermatologicamente presso il centro universitario UNIRED. Ne consigliamo l’applicazione direttamente sul viso e sul collo, spalmandolo in modo uniforme. Rimuoverlo poi con un batuffolo di cotone inumidito di acqua floreale.

Nichel_Farmacia_Soldani_Mar2019Scarica

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]