La cosmetica è stata un viaggio lungo e piacevole nel tentativo di apprendere una buona tecnica formulativa. A volte colmo di stanchezza vorrei arrendermi alla evidente difficoltà di creare un brand di nicchia internazionale, è infatti molto difficile conciliare il lavoro di padre di due  bambine, il lavoro di farmacista full time, il lavoro di cosmetologo. La vita corre veloce più delle mie parole, le giornate volano come  foglie al vento; ma nei momenti di relax il cielo torna azzurro e i sogni tornano nei pensieri migliori. Oggi è nuovamente possibile scaricare il mio primo libro di appunti scritto a quattro mani con il collega Niccolò che ho visto crescere bambino e diventare passo dopo passo uomo.

scarica LA COSMETICA


PROFUMO, che passione

Il profumo viene purtroppo associato ad aspetti frivoli, effimeri della nostra esistenza.
Tuttavia se studiassimo il nostro passato potremo capire che il profumo, da sempre ha accompagnato l’uomo nei momenti più profondi e più sacri.
La nostra ultima creazione si chiama “2019 AMBRA NOBILE” dove note di AMBRA si miscelano ad agrumi e spezie rare. Credo che formulare un profumo richieda abilità, sensibilità fuori dal comune.  Per leggere nostro piccolo lavoro clicca



Abbiamo deciso di valutare in vitro il potere antiossidante del nostro attivo UVIOX FARMACIA SOLDANI inserendolo in una formula molto apprezzata: POLIFENOLI DI UVA E OLIVE, SIERO DI BELLEZZA. I risultati come potrete vedere scaricando il pdf sono molto incoraggianti. Analisi potere antiossidante cosmetico Farmacia Soldani

La valutazione del potere antiossidante delle formulazioni prese in esame è stato eseguito utilizzando il metodo del DPPH. I campioni, opportunamente diluiti, vengono posti a contatto con il radicale libero 1, 1-diphenyl-2-picryl-hydrazil disciolto in metanolo. Viene quindi monitorata la capacità del campione di neutralizzarlo, grazie ad una variazione di colore, per via spettrofotometrica, rispetto a un campione di controllo. La cinetica di abbattimento della specie radicalica permette il calcolo del potere antiossidante che viene espresso in Trolox (un analogo solubile della vitamina E) equivalenti.


Il piccolo borgo di Mercatale Valdarno sorge sull’antico tracciato della via Cassia, è rinomato soprattutto per la bellezza delle sue campagne, ricche di vigne ben coltivate, sulle verdi colline del Chianti a cavallo fra i comuni di Bucine, Montevarchi e Gaiole. Il nome Mercatale indica la sua antica funzione, nasce  nel medioevo come luogo di mercato,  in una posizione strategica, nei pressi di due  castelli: quello di Galatrona e di Torre. In questo luogo dalla natura magica e incontaminata si trovano accanto alle  fattorie internazionali come quella di Petrolo e del Carnasciale, il nostro laboratorio cosmetico e la nostra piccola farmacia ubicata nella piazza centrale.

 

Mercatale piccolo borgo del Chianti

Ad oggi non è possibile dare una definizione univoca del mercato dei cosmetici “green”. La legge non indica quali debbano essere le caratteristiche dei prodotti cosmetici bio/naturali/green; fornisce solo una chiara definizione di cosmetico, (quale miscela che ha lo scopo di abbellire, profumare, ecc.), che deve essere rispettata da tutti i prodotti cosmetici immessi sul mercato, di qualsiasi natura e connotazione. Il termine “naturale” non è regolamentato, questo vuol dire che su qualunque prodotto, anche il più sintetico, può essere apposta la dicitura “naturale”. Le nostre formule sono ispirate al magico mondo della natura e del nostro territorio rurale, amo definirle green perché è realmente così anche se non abbiamo deciso ancora di certificarci per non sostenere un costo che invece desideriamo investire in ricerca e nuovi strumenti per il laboratorio. Coltiviamo e curiamo i nostri olivi personalmente, dall’amico Luca prendiamo la vinaccia per creare il nostro attivo  UVIOX farmacia Soldani, dall’ alchimista e scienziato Lorenzo acquistiamo gli oli essenziali e le acque floreali. Se gradisci avere più informazioni scarica il pdf Il magico mondo della natura

 

 


Dopo dodici mesi di formulazioni, patch test, ricerca per il nickel è possibile acquistare nella nostra farmacia il nuovo latte detergente preparato utilizzando olio di oliva bio ed estratti di vite. La texture leggera e il profumo inebriante rendono il cosmetico decisamente unico. Il cosmetico si affianca all’acqua micellare “foglie di vite rossa” pensata per le persone che hanno poco tempo ed esigono una detergenza veloce. Questa è la nostra formula INCI di derivazione naturale.

INGREDIENTI: AQUA, CAPRYLIC/CAPRIC GLYCERIDES, CETEARYL ALCOHOL, GLYCERYL STEARATE, OLEA EUROPAEA FRUIT OIL, POTASSIUM PALMITOYL HYDROLYZED WHEAT PROTEIN, BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER, CETEARYL GLUCOSIDE, ALMOND/BORAGE/LINSEED/OLIVE ACIDS/GLYCERIDES, VITIS VINIFERA LEAF EXTRACT, GLYCERIN, PARFUM, BENZOIC ACID, XANTHAN GUM, SUNFLOWER SEED OIL GLYCERIDES, LECITHIN, CAPRYLOYL GLYCINE, BENZYL ALCOHOL, PHENOXYETHANOL, POTASSIUM LAUROYL WHEAT AMINO ACIDS, TOCOPHEROL, ASCORBYL PALMITATE, CITRIC ACID, SODIUM BENZOATE, POTASSIUM SORBATE

Vigna latte è un detergente per il volto semplice e gradevole dove  lo scheletro formulativo è  formato da tre emulsionanti di derivazione naturale da grano, zucchero e girasole. Vigna latte è cremoso e nasce per le pelli più esigenti. Pulisce con infinita delicatezza, rispettando il pH della pelle e ha un azione rinfrescante ed emolliente grazie all’estratto da foglie di vite e all’ olio di oliva. La formula è testata dermatologicamente presso il centro universitario UNIRED. Ne consigliamo l’applicazione direttamente sul viso e sul collo, spalmandolo in modo uniforme. Rimuoverlo poi con un batuffolo di cotone inumidito di acqua floreale.

Nichel_Farmacia_Soldani_Mar2019Scarica

 


Progetti

Ho sempre pensato di essere non migliore ma sicuramente diverso da molti farmacisti moderni perchè non ho mai voluto essere omologato dal loro stile di vita che spesso non mi appartiene. Non ho mai capito come si potessero spendere tanti denari per acquistare mobili di plastica per arredare spazi commerciali per poi svendere mobili dei secoli scorsi e vasi magnifici che ricordano le nostre prestigiose origini. Non ho mai capito come con una laurea difficile e impegnativa come quella di Farmacia ottenuta in rinomati atenei come quello fiorentino, si possa vendere cibo per cani con ciotole e accessori simili, ricaricare telefoni e vendere scarpe scamosciate. Penso, dopo venticinque anni di lavoro che l’unica via per salvare la professione sia l’investimento in cultura, quella seria che si può migliorare con master e corsi di perfezionamento universitari. Nella nostra farmacia vendiamo  competenze acquisite negli anni con fatica e sacrifici. Il progetto culturale elevato spesso non è capito ed è denigrato per i tempi di attesa ma Noi non saremo mai una farmacia massmarket.

 


Il verbo “detergere” ha origine latine e letteralmente significa “togliere via sudiciume o sostanza nociva” presente sulla pelle e sui capelli. Lo “sporco” è costituito dai detriti tissutali, dalle cellule cornee in distacco e dalle secrezioni sebacee, cui si aggiunge l’inquinamento ambientale.Viene definito detergente ogni prodotto cosmetico formulato per compiere la funzione igienica della pulizia della pelle, dei capelli, delle mucose e dei denti. Nelle società più evolute, l’impiego di prodotti per la detersione della cute e dei capelli è in continuo aumento. Rappresenta, infatti,  un’esigenza fondamentale per l’equilibrio dell’organismo, per la salute, quindi per la bellezza della pelle. La pulizia della pelle è una azione che di per sé costituisce un “evento dannoso” per la cute, poiché comporta necessariamente l’asportazione del film idrolipidico, che protegge la superficie cutanea. Se si utilizzano detergenti “aggressivi” l’asportazione lipidica, oltre ai trigliceridi del sebo di superficie, coinvolge anche i lipidi della barriera cutanea (ceramidi, colesterolo e acidi grassi) che formano il cemento dello strato corneo; dal momento che la maggior parte delle patologie cutanee implica in misura più o meno rilevante un difetto di barriera, l’uso del detergente non appropriato può significare per molti pazienti un peggioramento della patologia. Se gradisci approfondire lavoro scientifico  medikacademy scarica pdf DETERGENZA

 

bibliografica  articolo:

https://medik.academy

https://www.pharmahealthinstitute.com/it/


Fare una buona crema è una piccola impresa che richiede preparazione, fortuna e scelta rigorosa d’ ingredienti di elevata qualità. Le formule semplici sono inspirate al mondo della natura e traggono spunto non solo dai tre anni trascorsi alla scuola di specializzazione in scienze cosmetiche dell’università di Siena dal 2000 al 2003 ma dai numerosi viaggi a giro per l’Italia ad ascoltare i migliori formulatori e dermatologi. Nelle creme nessuna goccia di silicone tanto caro ai grossi nomi della profumeria internazionale, ma solo oli vegetali, burri e cere, olio di oliva del territorio ottenuto da frutti acerbi, emulsionanti da grano, zucchero, da olio di girasole, estratti di uva. L’acqua utilizzata è ad uso farmaceutico, completa di analisi per ogni lotto; spesso utilizziamo idrolati da piante officinali del nostro territorio del Chianti che reputo molto interessanti. I nostri cosmetici sono analizzati e testati da laboratori d’eccellenza come Ager e Ambrosialab dell’ università di Ferrara per garantire una maggiore sicurezza al consumatore. Il compito del cosmetologo che può apparire semplice per gli sciocchi, richiede una conoscenza della chimica degli ingredienti cosmetici molto profonda e questa può non essere sufficiente se non c’è sensibilità. Chi non sa apprezzare un tramonto, una rosa appena sbocciata, l’odore dopo un temporale difficilmente sarà un buon formulatore.