Leggi le nostre analisi per comprendere come lavoriamo nel laboratorio.

Se i cosmetici non contenessero conservanti, dopo l’apertura, rimarrebbero inalterati per pochi giorni al massimo. Infatti, sarebbero facilmente contaminati da batteri, muffe e funghi presenti negli ambienti in cui viviamo e che tendono a proliferare soprattutto nei luoghi caldi e asciutti, come il bagno, la stanza in cui di solito si tiene la maggior parte dei cosmetici. Di conseguenza diventerebbero pericolosi per il consumatore: un cosmetico alterato può provocare irritazioni, infiammazioni, addirittura infezioni della pelle, soprattutto di quella molto sensibile.

A garantire l’innocuità dei conservanti impiegati nei prodotti cosmetici è anche il regolamento europeo 1223 , che contiene l’elenco dei conservanti che possono essere usati nei cosmetici e le quantità permesse.

Condizione fondamentale è anche la pulizia con cui si lavora nel laboratorio che ci permette di utilizzare la dose corretta di conservante.

leggi le ultime analisi:

rose

gastone

lacrime

 

 

Condividi